A fare la differenza tra smalti all’acqua e a solvente è il diluente, cioè la sostanza che serve a facilitare l’applicazione dello smalto e rende più liquido il prodotto. In quelli a solvente è di orgine chimica, mentre quelli ad acqua sono naturali.

Il FAI DA TE e l’ambiente

Negli ultimi anni si osserva una costante crescita del mercato del fai da te e del miglioramento domestico*, con particolare attenzione all’isolamento degli edifici pubblici e privati, alla tenuta e alla sigillatura di porte, infissi e serramenti.

La popolazione, oltre a sperimentare maggiore autonomia nei lavori di manutenzione e rinnovamento dell’abitazione, tinteggiatura e giardinaggio sopra tutti, dimostra inoltre crescente interesse per prodotti che attestino un minore impatto ambientale.

Resta comunque sempre opportuno chiedersi che tipo di materiali vengano utilizzati per le finiture esterne e interne, e soprattutto che tipo di emissioni possono generare, poichè vernici, adesivi, e materiali da costruzione in genere possono causare un preoccupante aumento nella concentrazione di composti organici volatili (VOC) nell’aria, pericolosi anche per molto tempo dopo la loro posa.

Non esiste un accordo univoco internazionale in ambito ambientale riguardo la produzione di smalti, vernici, pregnanti e finiture. Ciò nonostante, ogni realtà aziendale si impegna per ottenere il migliore risultato che consideri sia la qualità e la durata del prodotto, sia la salute dei lavoratori e dei cittadini che lo utilizzeranno, con particolare attenzione rispetto all’ambiente.

Gli smalti sono il modo più semplice, pratico ed economico per rinnovare molti oggetti, adatti per svariati materiali e usi, in interno ed esterno.

Differenza tra smalti all’acqua e a solvente

A fare la differenza tra smalti all’acqua e a solvente è il diluente, cioè la sostanza che serve a facilitare l’applicazione dello smalto e rende più liquido il prodotto. Lo smalto a solvente è diluito con sostanze chimiche come petrolio bianco o acqua ragia.

Una volta applicato, il diluente evapora e lascia il posto e formano una pellicola dura e resistente all’usura e agli agenti atmosferici. La pericolosità dei solventi è dovuta al fatto che non rimangono stabili nel prodotto finito, ma evaporano producendo le emissioni dei composti organici volatili (VOC) in quantità e contribuendo ad inquinare l’ambiente interno per molto tempo.

A differenza dello smalto a solvente, quello all’acqua è meno aggressivo e più tollerabile per la salute dell’uomo e dell’ambiente.

Pur offrendo la stessa versatilità e resa. Indicato sia per l’esterno che per l’interno, è perfetto per la verniciatura di svariati materiali, dal metallo, al legno, ai muri, e anzi spesso offre risultati migliori di quello a solvente su supporti difficili come alluminio, zinco e plastica.

Caratteristiche smalti all’acqua

Gli smalti all’acqua, essendo completamente privi di solventi sono atossici e inodore e quindi si prestano anche ad essere applicati in ambienti chiusi o poco areati senza alcuna pericolosità per la salute, limitando al minimo i VOC. Pertanto, sono ideali negli ambienti domestici che in questo ultimo periodo vengono vissuti sempre di più.

È un prodotto non infiammabile, e quindi ancora una volta a basso rischio per la salute ed ottimo per la sicurezza degli ambienti.

Per questo motivo è particolarmente consigliato per gli ambienti sanitari (ospedali, studi medici, laboratori di analisi), cucine di casa, cucine di ristoranti, mense, scuole, insomma in tutti quegli ambienti che necessitano di un’elevata igiene, perché grazie alla sua lavabilità permette di essere igienizzato continuamente.

E arriviamo alla fine del nostro lavoro, ancora una volta pensando a minimizzare l’impatto ambientale del nostro intervento sul mondo.

Gli smalti ad acqua possono essere applicati sia a pennello che a rullo che a spruzzo; e gli attrezzi da lavoro possono essere ripuliti semplicemente con acqua calda per poi essere riutilizzati in qualsiasi momento.

Abbiamo ancora dubbi se scegliere smalti all’acqua o a solvente?

* Rapporto annuale, “Global Home Improvement Report 2020”

Conosci già i nostri smalti all’acqua? Scoprili tutti.

Leave a Reply

3 × 5 =

Questo sito utilizza i cookie per offrire una migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni